martedì, Gennaio 21, 2020
0 Carrello
Professionisti

Gli architetti che hanno fatto la storia: da Koolhas a Burnham passando da Jeanne Gang

Dalle semplici case ai grattacieli, molti architetti hanno dimostrato di essere tra i migliori del mondo. Oggi, incontriamo alcuni degli architetti più brillanti del mondo.

Architetti che hanno fatto la storia: da Koolhas a Burnham a Jeanne Gang
225Visite

Sembra che gli architetti mostrino il loro gusto unico per il design attraverso le loro opere. Dalle semplici case ai grattacieli, molti architetti hanno dimostrato di essere i migliori del mondo. Quindi, incontriamo alcuni degli architetti più brillanti del mondo qui sotto.

Rem Koolhas

Nato a Rotterdam nel 1945, Rem Koolhas è sicuramente uno degli architetti più influenti della sua generazione. Famoso non solo come progettista di edifici ma anche come teorico dell’architettura Koolhas è arrivato alla ribalta per la prima volta con la pubblicazione nel 1978 del suo libro Delirious New York, un encomio per la città e il suo ruolo centrale nel plasmare il XX secolo, sia economicamente che culturalmente. Per quanto riguarda gli edifici invece, non possiamo non ricordare l’enorme quartier generale della televisione centrale cinese a Pechino, in Cina. Una striscia di 44 piani di una struttura che sembra avvolgersi su se stessa.

Jeanne Gang

In una disciplina dominata dagli uomini, Jean Gang si distingue come una delle poche architette donne che ha ricevuto importanti commissioni. Tra questi ci sono i due edifici più alti del mondo progettati da una donna: The Acqua, un grattacielo residenziale di 82 piani nel centro di Chicago, e la Vista Tower di 93 piani, sempre a Chicago. Entrambi gli edifici (così come gli altri progetti di Gang, come il suo progetto per un dormitorio presso l’Università di Chicago) presentano facciate innovative che utilizzano schemi sincopati di forme ondulate o irregolari al posto della griglia ad angolo retto standard.

Daniel Burnham (1846–1912)

Daniel Burnham è stato un architetto durante l’età d’oro dell’architettura. Un professionista che, insieme al partner John Wellborn Root, costruì quello che fu chiamato il primo grattacielo nel 1886: l’edificio Montauk di 130 piedi di altezza a Chicago. Burnham è meglio conosciuto anche per il Flatiron Building a New York. È anche ricordato per la supervisione del design e della costruzione dell’Esposizione colombiana del Chicago del 1893, la fiera fantastica che è stata sancita dalla leggenda come The White City.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi