domenica, Novembre 29, 2020
0 Carrello
AmbienteLavoro

Che cosa è un Garden Designer e quali lavori svolge?

Vuoi diventare Garden Designer e guadagnarti da vivere progettando giardini e aree verdi? Scopri come avviare, al meglio, questa splendida carriera.

Garden Designer: cosa fa e quali sono i trucchi per farlo al meglio!
181Visite

Se hai una passione per le piante, un occhio per i dettagli e una vena creativa, potresti pensare che il Garden designer potrebbe essere la carriera perfetta per te. Potresti essere un giovane professionista ancora in cerca di una strada ben definita, oppure un architetto affermato che vuole ampliare le proprie skill professionali, la carriera da Garden Designer è sicuramente una scelta (in prospettiva) molto interessante.

Competenze di base dei progettisti di giardini

Come Garden Designer potrai essere coinvolto in tutti gli elementi del processo di progettazione e costruzione di un’area verde, dal rilevamento alla creazione di un progetto all’abbellimento del terreno, fino alla selezione delle piante. Per svolgere professionalmente questa professione sarà fondamentale acquisire all’università, o tramite corsi di formazione ottime capacità di comunicazione per lavorare con clienti e appaltatori.

Come pensa un Garden Designer?

Un giardino è un’opera d’arte vivente e in continua evoluzione, e i migliori progettisti di giardini lavorano in sintonia con il fatto che qualunque cosa piantano oggi assumerà una vita propria domani.

Prestare la massima attenzione alla tecnica consente a un progettista di giardini o un architetto paesaggista di creare ambienti esterni che sembrano nascere spontaneamente e natural,ente, anche se sono stati realizzati artificialmente con cura.

I progettisti di giardini si sforzano di ottenere effetti artistici singolari, ma il successo dei loro sforzi creativi dipende da un processo pragmatico. All’inizio, un garden designer deve selezionare attentamente le varietà di piante che sono più adattabili al terreno e alle condizioni meteorologiche prevalenti, e successivamente, sulla base di una valutazione del sito, queste piante dovranno essere posizionate dove possono ricevere la giusta quantità di luce solare e di umidità.

Principi guida utilizzati dai migliori Garden Designer

Ecco un elenco di alcuni dei principi chiave di progettazione che forniscono vantaggi estetici e funzionali:

  • 1 Custodia

Utilizza strutture coperte, gateway, hardscaping, raggruppamenti di piante, schermature, confini, recinzioni e siepi per definire spazi di dimensioni diverse che evocano una varietà di esperienze sensoriali

  • 2 Modulo

Utilizza le forme delle piante, i raggruppamenti delle essenze arboree e i contorni del layout del giardino per creare interesse visivo

  • 3 Ancoraggio visivo

Utilizza strutture o raggruppamenti di piante per inquadrare le viste e dirigere l’occhio verso un punto focale.

  • 4 colori

Costruisci su una base di piante non fiorite e sempreverdi nei toni del verde profondo al chiaro. Progetta una tavolozza di colori che anticipa i cicli di fioritura in primavera estate e autunno.

  • 5 Texture

Esprimiti attraverso le superfici del giardino: lucida, liscia, ruvida, traballante, morbida o dura, la varietà strutturale si ottiene principalmente attraverso l’uso di tipologie di fogliame e corteccia differenti.

  • 6 Ritmo

La ripetizione di temi e la spaziatura tra i singoli elementi favorisce un senso di scoperta mentre ti muovi attraverso un paesaggio

  • 7 Spazio negativo

Aree aperte, di solito tappeto erboso, devono bilanciare aree intensamente piantate e / o superfici rigide.

  • 8 Zone attive

Mappatura delle diverse aree dell’area vere in base al loro utilizzo funzionale. Ad esempio conversazioni o meditazioni tranquille, giochi, intrattenere gli ospiti, riunioni di famiglia, cucinare e cenare, aree di passaggio.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi