lunedì, Settembre 23, 2019
0 Carrello
Senza categoria

Comune di Pesaro e Ordini Professionali firmano un accordo per favorire lo sviluppo urbanistico e la sostenibilità della città

È stato firmato pochi giorni fa il protocollo d’intesa tra Comune di Pesaro, Ordine professionale degli Architetti, Ordine Professionale degli Ingegneri, Collegio dei Geometri.

Comune di Pesaro e Ordini Professionali, accordo sviluppo urbanistico e sostenibilità
108Visite

Firmato pochi giorni fa il protocollo d’intesa tra Comune di Pesaro, Ordine professionale degli Architetti, Ordine Professionale degli Ingegneri, Collegio dei Geometri.

Il fine è quello della ricerca e utilizzo dei fondi comunitari, nazionali e regionali su tematiche e progettazioni di comune interesse, inerenti il campo dello sviluppo urbanistico e della sostenibilità.

“Protocollo di intesa che consolida un rapporto molto importante – spiega l’assessore al Bilancio Antonello Delle Noci – quello tra amministrazione, Albo degli Ingegneri, Geometri e Architetti. Nasce già da diverso tempo la volontà di costruire un futuro di Pesaro, una città innovativa in tanti ambiti: dal lavoro, all’economia e alla pianificazione sempre più sostenibile. Questo documento è stato costruito grazie all’importantissima collaborazione con tutte le realtà associative del nostro territorio. Il percorso si è consolidato anche attraverso i fondi europei (2 miliardi di euro quelli destinati alla regione Marche per il settennato 2013-2020) in questo caso l’Ufficio Sviluppo Opportunità ha costruito un inizio di percorso di formazione”.

La realtà pesarese ha infatti già da tempo individuato, attraverso il documento strategico Pesaro 2030, gli assi prioritari verso i quali indirizzare le strategie future, decidendo quindi di sviluppare una collaborazione con gli ordini professionali degli architetti, dei geometri e degli ingegneri. Questo, su tematiche afferenti la programmazione urbana e lo sviluppo sostenibile per la quale vi è ampia possibilità di accedere ad opportunità UE, nazionali e regionali. La collaborazione è già iniziata, attraverso un corso di formazione con il quale lo Svop ha formato rappresentanti degli ordini, per facilitare l’accesso alle opportunità UE.

“Oggi l’ulteriore sviluppo riguarda un percorso di formazione che gli stessi albi professionali faranno, dando la possibilità a 15 persone più 3 auditori”. Circa 13.500 euro sono le risorse del bando ottenuto e vinto dall’Ufficio Sviluppo Opportunità e messo a disposizione degli albi professionali per potere formare 15 persone. “Il settore di riferimento – continua Delle Noci – è quello della sostenibilità energetica, quindi si tratta di formare persone che vanno all’interno di case e imprese per consigliare e organizzare in maniera professionale e scientifica come poter risparmiare attraverso una pianificazione del territorio che dovrà essere sempre più sostenibile.

Gli ordini professionali hanno la necessità di fare una formazione costante e continua: fondamentale anche per migliorare la qualità che l’amministrazione pubblica deve metter in campo in un settore delicato come quello della pianificazione urbanistica. Guardiamo ad una Pesaro sempre più verde e sempre più sostenibile”.

Presente anche l’assessore all’Urbanistica Andrea Nobili: “Siamo disponibili alla collaborazione con gli ordini professionali. La firma di questo protocollo è un primo passo, da parte nostra c’è la volontà di intervenire in maniera rapida con un livello qualitativo più ampio anche dal punto di vista della bellezza, non solo come aspetto estetico ma anche come componente ambientale”.

Firmatari del protocollo Antonello Delle Noci, assessore alla Gestione con delega alla Ricerca finanziamenti nazionali e comunitari, insieme ai presidenti Collegio dei Geometri Geom. Giovanni Corsini, Ordine degli Ingegneri Dott. Ing. Giorgio Fazi, e il consigliere dell’Ordine degli Architetti Dott. Arch. Donatella Fini in rappresentanza del presidente dell’Ordine degli Architetti Dott. Arch. Alessandro Ceccarelli.

“Abbiamo raccolto con grande entusiasmo l’invito da parte dell’Amministrazione – così Fazi – perché siamo convinti che da una collaborazione possano nascere risultati ottimali per la nostra città”. Un punto di partenza, secondo Corsini: “Per lanciare la formazione, per noi obbligatoria. Importante anche per i giovani iscritti, che possono avere difficoltà ad approcciare ad eventi formativi performanti”. “Questo protocollo – conclude Fini – è per noi un grande segno di lungimiranza. La provincia di Pesaro e Urbino ha già dimostrato di essere tra le top ten a livello nazionale per la politica eco sostenibile. Con questo protocollo si fa un passo avanti”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi