domenica, Giugno 23, 2024
0 Carrello
Urbanistica

Expo 2015: Milano capitale del biologico

Prosegue incessante la programmazione in vista della grande manifestazione dell’Expo 2015.

2.6KVisite

Prosegue incessante la programmazione in vista della grande manifestazione dell’Expo 2015. Orti urbani, clean tech, green economy, il progetto ‘Città del Bio’ che  verrà presentato a giugno in occasione di Expo 2015 prosegue spedito. L’obiettivo è quello di creare un modello di sviluppo urbano che, partendo dall’agricoltura, possa generare  un sistema urbano sostenibile a 360°.

 

All’Expo 2015 il futuro sostenibile delle città.

Quando si parla di città smart si includono tanti concetti che vanno dalla bioedilizia all’uso di clean technologies, dall’utilizzo più efficiente di spazi e risorse fino a un incentivazione dell’agricoltura urbana e delle innovative aiuole anti alluvione chiamate Rain Garden. Temi dall’importanza enorme, soprattutto se visti in relazione con la necessità di creare una coscienza ambientale diffusa e sostenibile.

Per porre le basi per la diffusione di una ‘filosofia sostenibile’ è necessario però partire dalla creazione di una piattaforma dove si possano condividere idee e best-practices.

E’ questo l’obiettivo del progetto ‘Città del Bio’ che, sviluppato qualche anno fa dall’omonima Associazione arriverà a Milano in occasione di Expo 2015 per essere presentato ufficialmente anche all’interno della grande vetrina commerciale dell’Expo 2015. .

Il modello, che verrà presentato nel polo espositivo di Rho-Fiera, prevede la creazione di una rete sinergica ed internazionale fra comuni, enti locali e territori con l’obiettivo di trovare soluzioni per promuovere un’economia sostenibile che sia attenta alla qualità della vita, dei territori e delle produzioni.

Non solo agricoltura quindi, ma un vero e proprio differente approccio alle tematiche ambientali.

Le idee che verranno lanciate in occasione dell’Esposizioni saranno diverse e, partendo dalla proposta di sfruttare quei ‘territori intermedi’ che separano il centro cittadino dalle aree rurali realizzando progetti di agricoltura urbana, indagheranno vari aspetti: dalle tecnologie pulite che supporteranno agricoltura e commercio, ai  green jobs con la promozione di start-up innovative fino alla promozione di un sistema economico  guidato da investimenti pubblici e privati orientati alla sostenibilità ambientale.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi