mercoledì, maggio 23, 2018
0 Carrello
Ambiente

Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei Piccoli Comuni – in arrivo 60 milioni di euro

Nella Legge di Bilancio 2018, è stato approvato un emendamento in Commissione Bilancio della Camera, al fine di incrementare di 60 milioni di euro il ‘Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei Piccoli Comuni’

210Visite

Nella Legge di Bilancio 2018, è stato approvato un emendamento in Commissione Bilancio della Camera, al fine di incrementare di 60 milioni di euro il ‘Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei Piccoli Comuni’

Nella Legge di Bilancio 2018, è stato approvato un emendamento in Commissione Bilancio della Camera, al fine di incrementare di 60 milioni di euro il ‘Fondo per lo sviluppo strutturale, economico e sociale dei Piccoli Comuni’, istituito dalla Legge sui Piccoli Comuni con un finaziamento di 100 milioni di euro dal 2017 al 2023, portando il totale complessivo del capitolo spesa a 160 milioni di euro.

Si rcorda che sulla Gazzetta Ufficiale n. 256 del 2 Novembre 2017 era stata pubblicata la Legge del 6 Ottobre 2017, n.158 recante “Misure per il sostegno e la valorizzazione dei piccoli comuni, nonché disposizioni per la riqualificazione e il recupero dei centri storici dei medesimi comuni”.

La legge è andata a valorizzare i piccoli Comuni, ovvero quelli con meno di 5000 abitanti. Il provvedimento stanziava per l’anno 2017, 10 milioni di euro. La Legge, altresì, prevede il recupero e la riqualificazione e la messa in sicurezza dei centri italiani in abbandono.

Come più volte evidenziato la Legge sui Piccoli Comuni va ad investire un fondo di 100 milioni di euro per il periodo che va dal 2017 al 2023 nonchè un Piano Nazionale per la riqualificazione dei borghi con meno di 5000 abitanti. Si sottolinea che il provvedimento va ad interessare 5.585 Comuni, circa il 70% dei 7.998 comuni italiani, oltre il 50% del territorio nazionale. In questi territori ci vivono oltre 10 milioni di cittadini ovvero il 16,59% della popolazione italiana.

Il testo, prevede anche semplificazioni in materia di banda larga, norme sugli alberghi diffusi e sul dissesto idrogeologico, sorretti da un’idea di sviluppo che punta sui territori e sulle comunità, che coniuga storia, cultura e saperi tradizionali con l’innovazione, le nuove tecnologie e la green economy.

 

Viene altresì evidenziato che , il Ministro per i bene attività culturali e turismo Dario Franceschini ha comunicato che il Mibact ha approvato un nuovo bando per il prossimo anno che va ad erogare 20 milioni di euro al fine di promuovere ed incentivare il turismo nei Borghi italiani che ricadono nell’area del Pon Cultura.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi