mercoledì, Maggio 29, 2024
0 Carrello
Ambiente

Gli architetti applaudono alla stabilizzazione dell’Ecobonus

“Bene stabilizzazione dell’ecobonus per i condomini in Legge di stabilità e spinta al risparmio energetico”

1.88KVisite

“Apprezziamo fortemente che il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, abbia confermato che nella Legge di stabilità 2016 sia prevista per i condomini” come abbiamo proposto “la stabilizzazione dell’ecobonus energetico e sismico e di innovare gli incentivi per la riqualificazione degli immobili, con una modifica che consente di premiare chi più risparmia energia”.

Così il Consiglio Nazionale degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori e Legambiente, sulle proposte di stabilizzazione dell’ecobonus in discussione nell’ambito della Legge di Bilancio che prevedrebbero di introdurre un nuovo sistema di incentivo per il retrofit energetico dei condomini e innoverebbero il sistema delle detrazioni fiscali, attraverso una premialità legata ai salti di classe energetica delle abitazioni.

A sentire il CNAPPC, la stabilizzazione dell’ecobonus “Non si tratterebbe solo di una importante misura per il rilancio dell’edilizia in drammatica crisi di occupazione e di fatturato: lo è per i cittadini che avrebbero la possibilità di ridurre la spesa per il riscaldamento dovuta a edifici “colabrodo”; lo è per gli abitanti dell’Italia a rischio sismico e idrogeologico che potrebbero veder finalmente riconosciuto il loro diritto fondamentale alla sicurezza dell’abitare; lo è nell’interesse generale, perché riducendo i consumi energetici si riducono le emissioni di CO2 causa dei cambiamenti climatici.”

Per ambientalisti e architetti poi “solo con una stabilizzazione dell’ecobonus tale da permettere di programmare e riqualificare i condomini si possono rigenerare le città italiane e dare certezze agli investimenti per un habitat migliore”.

“Ora” conclude il CNAPPC “ci auguriamo che il Ministero dell’Economia, prima, e il Parlamento, poi, concordino sull’opportunità e sull’importanza di un varo di una misura finalmente incisiva e strutturale che in altri Paesi dell’Unione ha dato risultati importanti per l’economia e l’ambiente”.

 

 

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi