mercoledì, Aprile 8, 2020
0 Carrello
Attualità

In costruzione la nuova capitale dell’Egitto. Alla scoperta della smart city egiziana costruita nel deserto

Un nuovo centro amministrativo in costruzione tra il Nilo e il Canale di Suez sarà la prima città intelligente del paese dei faraoni.

Nuova capitale dell'Egitto. Tutti i dettagli della Smart City Egiziana
516Visite

L’Egitto sta costruendo una nuova capitale nel deserto, a circa 50 km dalla vecchia capitale. Il progetto nasce per alleviare la congestione urbana al Cairo, che con i suoi oltre 22 milioni di abitanti soffre costantemente i problemi legati all’eccessiva urbanizzazione dell’area.

La nuova capitale si svilupperà su una superficie d 700 chilometri quadrati a circa 35 chilometri dall’attuale Capitale Egiziana. Quella che nascerà sarà una città delle dimensioni di Singapore.

Come sarà strutturata la nuova Capitale Dell’Egitto?

I progetti per la costruzione della nuova città includono un nuovo parlamento e un palazzo presidenziale, il più grande aeroporto d’Egitto, la torre più alta dell’Africa, il più grande teatro dell’opera del Medio Oriente, un centro commerciale da 20 miliardi di dollari e un gigantesco parco urbano, un’area verde che una volta ultimata sarà più grande del Central Park di New York.

Quali sono motivi che hanno spinto l’establishment egiziano a progettare la nuova Capitale?

Un fattore chiave alla base dell’iniziativa è sicuramente la rapida crescita della popolazione del paese. In Egitto nasce un nuovo bambino ogni ogni 15 secondi. Una natalità che si traduce in circa due milioni di nuove persone all’anno. Il Cairo è già oggi una città congestionata, inquinata e sovraffollata, una metropoli che entro il 2050 vedrà la sua popolazione raddoppiare e arrivare a 40milioni.

“Dimentica l’ISIS, il boom demografico dell’Egitto è la sua più grande minaccia”, ha dichiarato Newsweek nel 2017.

Quanto costerà costruire la nuova capitale dell’Egitto?

I costi previsti per la costruzione della nuova capitale, si aggirano tra i 45 e i 58 miliardi di dollari. Una cifra enorme, che se vista a fronte dei continui problemi del paese è stata oggetto di numerose critiche da parte dell’opposizione. Nonostante questi dubbi, la costruzione della città sta procedendo rapidamente e i primi ministeri del governo dovrebbero trasferirsi nella nuova capitale a metà del 2020. In questi mesi inoltre la società di costruzioni canadese Bombardier sta realizzando una monorotaia a 21 stazioni all’interno dell’area della nuova città, e una nuova tratta ferroviaria per collegare il Cairo con la futura capitale.

Descritta da Danny Di Perna, presidente di Bombardier Transportation, come “la soluzione di mobilità intelligente per il futuro urbano del Cairo”, la linea 54 km (33 miglia) trasporterà 45.000 passeggeri l’ora. Il tempo di viaggio stimato dal Cairo Est verso la nuova capitale sarà di circa 60 minuti.

Come sarà costruita la nuova capitale dell’Egittto?

Sul sito sito web ufficiale del progetto si legge che “la nuova capitale sarà sviluppata con la visione strategica di una città intelligente, una città che integrerà le sue infrastrutture intelligenti per fornire servizi ai cittadini”.

Una visione di moderna urbanizzazione, di città smart, prevede la realizzazione nel medio lungo periodo di :

  • un monitoraggio intelligente del traffico e degli incidenti;
  • delle specifiche procedure intelligenti per ridurre i consumi e i costi di gestione della città;
  • nuovi edifici intelligenti interconnessi con un’infrastruttura in fibra ottica;
  • una nuova gestione dell’energia, con particolare attenzione allo sviluppo delle energie rinnovabili;
  • un massiccio utilizzo dell’IoT per risparmiare il consumo di energia negli edifici pubblici e privati;
  • la costruzione di collegamenti in fibra ottica;
  • un nuovo grande parco per la produzione di energia fotovoltaica di 90 chilometri quadrati.
X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi