sabato, Maggio 30, 2020
0 Carrello
Edilizia

Pavimento in parquet o in pvc danneggiato? La sostituzione non è la soluzione.

Una risorsa tanto preziosa come un pavimento in legno o come un pavimento in pvc deve avere la massima vita utile, quindi occorre comprendere quali siano i benefici che solo una corretta manutenzione è in grado di offrire.

Pavimento in parquet o in pvc danneggiato? Come intervenire?
325Visite

Capita spesso di interloquire con tecnici, enti pubblici o più in generale proprietari, convinti che un pavimento in parquet o un pavimento in pvc danneggiato e usurato non abbia altra scelta se non quella di essere sostituito. In Italia, infatti, il concetto di ripristino di una pavimentazione è ricercato esclusivamente quando sia necessario un tempestivo e temporaneo ripiego, spesso anche realizzato da figure improvvisate o poco esperte, per far fronte alle esigenze del momento.

La classica “pezza” oggetto di un’attitudine culturale e comportamentale ormai consolidata e volta esclusivamente a posticipare la reale soluzione del problema, porta a trascurare gli elevati rischi indotti da pavimenti non sicuri per la salute degli utilizzatori. Infezioni all’interno di strutture sanitarie, infortuni in ambito sportivo, graffi e macchie in ambienti privati o commerciali, sono solo alcuni degli esempi in cui gli utenti si trovano esposti per lungo tempo in attesa che vengano identificate risorse e tempi di intervento.

Una risorsa tanto preziosa come può essere un pavimento in legno, deve essere preservata il più a lungo possibile, così come un pavimento in pvc deve avere la massima vita utile, quindi occorre comprendere quali siano i molteplici benefici che solo una corretta manutenzione è in grado di offrire:

  • Possibilità di intervenire in modo flessibile, anche per singole aree;
  • costi e tempi assolutamente contenuti;
  • ridotto materiale da smaltire;
  • non si interrompe l’operatività della struttura, comportando un notevole ritorno economico.

L’importanza di sviluppare un corretto approccio alla manutenzione del pavimento in legno e pavimento in pvc, dunque, è strettamente legata alla possibilità di offrire una soluzione efficace e duratura, con il risultato di mantenere una superficie dall’aspetto gradevole, sano e funzionalmente sicuro durante tutta la vita del luogo che si abita.

La vera sfida del Gruppo Biffignandi è proprio quella di invertire la tendenza, ponendo l’accento sull’importanza di un piano di manutenzione strutturato, efficace e di qualità. È per questo motivo che il Gruppo italiano, nato nel lontano 1923, da diversi anni ha investito nella realizzazione di veri e propri sistemi di recupero e ripristino del pavimento in legno (parquet e decking) e del pavimento resiliente (PVC, linoleum, gomma ed LVT).

Le soluzioni offerte da Biffignandi spa rappresentano livelli di manutenzione differenti a seconda dello stato di salute del pavimento in pvc e del pavimento in legno, che risultano essere, ad oggi, la vera chiave di svolta per la loro conservazione nel tempo, dall’impatto sempre più eco-sostenibile.

Pavimentazioni al limite della praticabilità, possono essere recuperate intervenendo localmente sulle parti più compromesse, per essere poi oggetto di un intervento di levigatura, pulizia, sanificazione e riverniciatura. Il risultato estetico e funzionale è al pari di una pavimentazione nuova, con certificazioni atte a renderne idoneo l’impiego presso impianti sportivi, aree commerciali, asili, ospedali e case di cura.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi