venerdì, Febbraio 21, 2020
0 Carrello
Attualità

Architetti Australiani progettano GRATIS la nuova Australia

Oltre 100 studi di architettura australiani hanno formato un'organizzazione chiamata Architects Assist, che fornirà servizi di progettazione pro-bono alle persone colpite dalla crisi degli incendi in Australia

Perchè Architects Assist progetta gratis la nuova Australia?
302Visite

Gli architetti australiani offrono servizi di progettazione pro-bono a quelli colpiti dalla crisi degli incendi. Oltre 100 studi di architettura australiani hanno formato un’organizzazione chiamata Architects Assist, che fornirà servizi di progettazione pro-bono alle persone colpite dalla crisi degli incendi in Australia.

Architects Assist offrirà assistenza gratuita per la progettazione e la pianificazione per aiutare le persone a “ricostruire la propria vita” sulla scia degli enormi incendi, che sono divampati in tutta l’Australia da settembre 2019.

L’iniziativa è stata istituita dall’architetto Jiri Lev, fondatore dello studio australiano Atelier Jiri Lev, alla luce della “portata crescente del disastro” che è stata intensificata nell’ultima settimana con l’evacuazione di alcune città.

Lev ritiene che un’azione individuale non sarà sufficiente a fornire un aiuto in caso di catastrofe per le persone colpite dalla crisi, e quindi invita gli architetti a riunirsi per avere un impatto.

“Ci sono molte persone generose in architettura sempre disponibili ad aiutare”, ha dichiarato Lev alla stampa. “Sebbene le risorse delle singole aziende siano naturalmente alquanto limitate, sia nell’acquisizione che nella consegna del lavoro pro bono”, ha spiegato.

“Inoltre, alcune aree geografiche hanno pochi architetti, mentre altre ne sono sovrastate in misura tale che unendo gli sforzi simultaneamente possono sovrapporsi o essere in conflitto. Una piattaforma comune di riferimento e coordinamento sembra essere il risultato naturale.”

Il gruppo coordinerà il lavoro pro-bono

Architects Assist fornirà alle persone colpite dal disastro progetti e pianificazione di strutture per sostituire ciò che hanno perso. Offrirà inoltre supporto alle piccole imprese o comunità per sostituire strutture come negozi, sale, chiese o teatri.

Dopo aver contattato il gruppo, le persone o le aziende bisognose saranno collegate allo studio di architettura o design “più adatto” attualmente disponibile per intraprendere un nuovo progetto pro-bono.

“In questa fase, fungiamo da centro di coordinamento. Valutiamo le richieste di lavoro pro-bono e le indirizziamo a professionisti adatti”, ha spiegato Lev. Una volta abbinato, lo studio di architettura progetterà una struttura sostitutiva per la persona o l’azienda. Sarà “amichevole per i proprietari”, resistente alle calamità naturali e realizzato con materiali sostenibili.

Gli architetti vincitori della medaglia d’oro offrono supporto

Nonostante siano stati fondati solo quattro giorni fa, quasi 300 studi hanno già aderito, tra cui diversi architetti vincitori della medaglia d’oro dell’Australian Institute of Architects.

Il gruppo ha anche visto più di 500 studenti e giovani laureati in architettura offrire il loro aiuto e competenza, per i quali Lev ha avviato un database separato.

“Abbiamo avuto interessanti e gentili offerte di aiuto da tutta la gamma: dagli studenti universitari agli architetti vincitori della medaglia d’oro dell’Australian Institute of Architects”, ha affermato Lev. “Penso che quando affronti la realtà di una grande catastrofe, diventa insopportabile non farci nulla. I praticanti e gli studenti continuano a iscriversi.”

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi