sabato, Giugno 15, 2024
0 Carrello
Ambiente

Una nuova stagione per Arpa Lazio

Arriva dopo circa dieci anni il nuovo regolamento di Arpa Lazio che diventa un’agenzia strategica nella difesa e cura dell’ambiente.

2.12KVisite

Arriva dopo circa dieci anni il nuovo regolamento di Arpa Lazio che diventa un’agenzia strategica nella difesa e cura dell’ambiente. La Regione aumenta l’efficienza di Arpa anche con 40 nuove assunzioni e assegnando  più risorse. È un altro esempio del nostro impegno per migliorare i servizi per le persone

Va avanti l’impegno per migliorare e riorganizzare Arpa Lazio, l’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale. Dopo aver posto fine al commissariamento, che si è protratto per sette anni, dal 2007 al 2014, la Regione restituisce un nuovo regolamento a questa struttura: era atteso da circa 10 anni.                                                       

Un polo strategico nella difesa e cura dell’ambiente. La riorganizzazione è stata condivisa con il personale e con tutte le sigle sindacali che si sono trovate d’accordo con questo nuovo assetto. In questo modo la Regione Lazio può anche mettersi in regola con la normativa nazionale sull’ambiente.

Più efficienza: prima i sevizi dell’agenzia, che svolge una serie di funzioni, dagli indicatori ambientali alla misurazione della qualità dell’aria fino all’acqua, al rumore e tanto altro,  erano affidati a 5 dipartimenti che diventano 3 con una riduzione del 30% dei ruoli apicali, che passano  da 34 a 25. Non solo, tra le altre cose la Regione rende anche più omogenee le procedure, perché prima i dipartimenti di ogni provincia lavoravano in modo slegato con procedure diverse e senza dialogare tra loro.

La Regione sostiene Arpa Lazio con nuove risorse, sia economiche che umane, sono infatti in arrivo 40 nuove assunzioni con cui la Regione intende rendere più funzionale questa struttura puntando anche sulle risorse

 

“Dopo sette anni abbiamo superato la stagione del commissariamento e ora si dà avvio alla riforma per renderla più efficiente” è il commento del presidente, Nicola Zingaretti, che ha poi aggiunto “soprattutto per fortuna si torna ad assumere 40 unità di personale, di cui 20 che provengono dalle province e 20 da un bando per nuove assunzioni.  In più abbiamo aumentato le risorse di 1 milione perché ovviamente si tratta di curare e prestare attenzione alla salute dei cittadini, ed e’ importante su questo anche in momenti di difficoltà non risparmiare ma anzi investire di più”.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi