sabato, Ottobre 24, 2020
0 Carrello
Attualità

L’Albania progetta le architetture del Post Covid con i progetti di Stefano Boeri Architetti

Lo Studio di architettura e progettazione Stefano Boeri Architetti ha progettato il nuovo piano generale di Tirana Riverside per rispondere alle esigenze di Covid-19

L’Albania progetta il Post Covid con i progetti di Stefano Boeri Architetti
786Visite

Lo studio Stefano Boeri Architetti ha pubblicato il nuovo piano generale della capitale albanese vicino al fiume Tirana. Il progetto vuole risolvere i problemi legati alla progettazione urbanistica della Capitale Albanese in rapporto al Post Covid-19.

Il piano generale firmato da Stefano Boeri Architetti, è stato sviluppato come uno dei tre piani principali commissionati dal Comune di Tirana e garantisce i requisiti di sicurezza sanitaria necessari per far fronte alle emergenze sismiche e pandemiche contemporanee. Emergenze che tutte le città del mondo dovranno abituarsi ad affrontare.

Caratteristiche del nuovo piano generale della capitale albanese firmato Stefano Boeri Architetti

Il nuovo piano generale, soprannominato “Tirana Riverside” è stato progettato e pensato dallo studio Boeri come il nuovo quartiere verde della Capitale albanese e, una volta ultimato, ospiterà 12.000 residenti all’interno di un’area verde di 29 ettari dotata di tutte le tecnologie intelligenti previste per le smart city, oltre che equipaggiata con tutte le strumentazioni atte a garantire le necessarie misurazioni sanitarie diffuse.

Il piano di Boeri architetti è stato concepito come un grande progetto di rigenerazione urbana che tende a favorire la crescita di un mix funzionale e sociale.

“Al suo interno – dichiara Boeri – troveranno ospitalità varie culture, in un quartiere accessibile e autosufficiente dal punto di vista dell’energia pulita, dell’acqua , cibo e tutti i servizi pubblici urbani. La distribuzione dei principali servizi pubblici intorno a tre sedi centrali disposte a distanza pedonale l’una dall’altra, fanno di Tirana Riverside un quartiere policentrico a zero emissioni, contenente tutti i servizi essenziali per i cittadini”.

Come evidenzia lo studio, una componente fondamentale del progetto è quella del verde pubblico e domestico. Le aree verdi saranno distribuite nelle aree comuni, sulle superfici verticali e sui tetti, considerati spazi idonei ad ospitare numerose specie vegetali.

“Tirana Riverside si affaccia su un parco fluviale dedicato alla comunità e progettato per preservare un ecosistema in grado di aumentare la biodiversità nell’ambiente urbano, diventando un rifugio e un habitat biologico per le specie non domestiche, promuovendo la creazione di microclimi utili per il pozzo civico circostante- essere.”

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi