venerdì, Febbraio 3, 2023
0 Carrello
Attualità

Il mondo dell’architettura piange Arata Isozaki.

A 91 anni è morto a Tokyo Arata Isozaki. Breve bio, importanza del suo lavoro per l’architettura e progettazioni più importanti.

Il mondo dell'architettura piange Arata Isozaki.
274Visite

Arata Isozaki è stato un architetto e designer giapponese, nato il 23 luglio 1931 a Ōita, in Giappone, si è spento ieri a Tokyo all’eta di 91 anni.

A 91 anni è morto a Tokyo Arata Isozaki. Breve bio, importanza del suo lavoro per l’architettura e progettazioni più importanti.

In questo articolo:

  1. Importanza di Arata Isozaki nel mondo dell’architettura
  2. Principali progetti di Isozaki.
  3. La querelle sulla loggia degli Uffizi di Firenze!
  4. Sei un architetto? Per lavorare al meglio devi costantemente aggiornare le tue competenze architetti?

Isozaki è stato uno dei più influenti architetti giapponesi del XX secolo e ha realizzato numerosi progetti di architettura in tutto il mondo. Ha studiato architettura all’Università di Kobe e ha iniziato la sua carriera lavorando con Kenzo Tange, uno dei più famosi architetti giapponesi del XX secolo. Isozaki ha successivamente fondato il suo studio di architettura a Ōita nel 1954 e ha iniziato a sviluppare progetti in Giappone e all’estero.

Importanza di Arata Isozaki nel mondo dell’architettura

Arata Isozaki è considerato uno dei più importanti architetti giapponesi del XX secolo e ha avuto un’influenza significativa sull’architettura a livello internazionale. Ha realizzato molti progetti di architettura in Giappone e in altri Paesi, tra cui edifici pubblici, edifici residenziali, centri commerciali e musei. La sua architettura si distingue per l’utilizzo di forme moderne e materiali innovativi, nonché per l’attenzione alla sostenibilità e all’integrazione con l’ambiente.

Isozaki ha anche contribuito allo sviluppo della teoria dell’architettura attraverso i suoi scritti e le sue lezioni. Ha insegnato architettura in molte prestigiose università in tutto il mondo ed è stato un membro di numerose organizzazioni professionali nel campo dell’architettura.

Il suo lavoro è stato ampiamente riconosciuto e premiato, tra cui il Premio Pritzker nel 1992, il più prestigioso premio per l’architettura al mondo. Ha anche ricevuto il Premio di Architettura dell’Accademia di Architettura di San Francisco nel 1998 e il Premio di Architettura di Los Angeles nel 2004.

Principali progetti di Isozaki.

L’architetto e designer giapponese ha realizzato numerosi progetti di architettura in Giappone e in altri Paesi. Ecco alcuni dei suoi progetti più importanti:

  • Museo di Arte Contemporanea di Ōita, Giappone: questo museo, costruito nel 1979, è stato il primo progetto di Isozaki realizzato in Giappone. La struttura in cemento armato è stata progettata per essere integrata con il paesaggio circostante.
  • Palau Sant Jordi, Barcellona, Spagna: questo impianto polifunzionale, costruito per le Olimpiadi di Barcellona del 1992, è uno dei progetti di architettura di maggior successo di Isozaki. La struttura a cupola è stata realizzata con una copertura in vetro e acciaio e può ospitare fino a 20.000 spettatori.
  • Edificio della Biblioteca di Nara, Giappone: questo edificio, progettato nel 1987, è stato il primo progetto di Isozaki in Giappone a essere realizzato in vetro e acciaio. La struttura a forma di spirale ospita la biblioteca cittadina e un parco pubblico al pianterreno.
  • Stazione di Roppongi, Tokyo, Giappone: questa stazione ferroviaria, costruita nel 1996, è stata progettata da Isozaki per essere una destinazione turistica a sé stante. La stazione è stata realizzata con una struttura in acciaio e vetro e ospita negozi, ristoranti e una galleria d’arte.
  • Museo d’Arte Contemporanea di Los Angeles (MOCA), Los Angeles, Stati Uniti: questo museo, progettato nel 1986, è stato il primo progetto di Isozaki negli Stati Uniti. La struttura in cemento e vetro ospita una collezione di arte contemporanea e si trova nel quartiere di Little Tokyo a Los Angeles.

La querelle sulla loggia degli Uffizi di Firenze!

Nel 1999, il governo italiano ha commissionato ad Arata Isozaki la progettazione di una nuova loggia per la Galleria degli Uffizi a Firenze. Il progetto, noto come “Loggia degli Uffizi 2”, prevedeva la costruzione di una struttura di vetro e acciaio accanto alla galleria esistente, che avrebbe ospitato un auditorium, una sala conferenze e spazi espositivi.

Il progetto ha suscitato una forte controversia in Italia e ha innescato una querelle che si è protratta per oltre vent’anni. Alcuni hanno sostenuto che il progetto avrebbe creato un importante spazio culturale a Firenze, mentre altri hanno espresso preoccupazione per il suo impatto sull’ambiente storico della città.

Nel 2002, il Comune di Firenze ha approvato il progetto, ma nel 2004 il governo italiano ha revocato il finanziamento del progetto, bloccandone la realizzazione. Nel 2007, il Comune di Firenze ha ripreso in considerazione il progetto, ma nel 2011 ha deciso di annullarlo definitivamente a causa della mancanza di finanziamenti e della forte opposizione pubblica.

Il progetto della Loggia degli Uffizi 2 di Arata Isozaki è stato quindi definitivamente abbandonato e non è stato mai realizzato.

Sei un architetto? Per lavorare al meglio devi costantemente aggiornare le tue competenze architetti?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare da solo il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi