lunedì, Gennaio 17, 2022
0 Carrello
Professionisti

Architetti e Project Manager: che ruolo hanno e cosa fanno gli architetti manager di progetto.

Architetto e manager di progetto sono due qualità che sempre più spesso vengono fuse in una. Chi sono gli architetti project manager e cosa fanno?

Architetti e Project Manager: che ruolo hanno e cosa fanno gli architetti manager di progetto.
255Visite

Architetti e project manager sono spesso considerate due professioni distinte e diverse, ma oggi, il mutato aspetto del mercato del lavoro richiede sempre di più figure polifunzionali con skill e competenze professionali multilivello. Per questo, la figura dell’architetto project manager, capace di “dire la sua” sia in fase di progettazione sia nei momenti di analisi e controllo risulta essere sempre più importante e più ricercata.

In questo articolo:

  1. Importanza degli architetti con competenze da Project Manager per l’edilizia moderna.
  2. Quali sono le competenze di un buon architetto & project manager?
  3. Importanza della programmazione dei tempi di esecuzione del progetto.
  4. Come organizza il tempo un architetto project manager?
  5. Perché pianificare i costi può rappresentare la carta vincente in un progetto di costruzione edilizia?
  6. Coordinare e gestire i team di lavoro.
  7. Sei un architetto e vuoi acquisire competenze e skill per ricoprire con successo il ruolo di project manager?

Architetto e manager di progetto sono due qualità che sempre più spesso vengono fuse in una. Chi sono gli architetti project manager e cosa fanno?

Gli architetti project manager sono professionisti con una forte e solida preparazione di base, capaci di destreggiarsi con competenze sia come architetti sia come project manager. Un architetto con competenze e mansioni da project manager si ritrova a dover operare all’interno di complesse strutture organizzative e il suo obiettivo è quello di ottimizzare i procedimenti e garantire al committente la corretta esecuzione e il giusto completamento dei lavori di progettazione.

Importanza degli architetti con competenze da Project Manager per l’edilizia moderna.

Il ruolo che la moderna società ha riservato agli architetti project manager è uno di quelli che possiamo definire come fondamentali per il futuro dell’industria delle costruzioni. Oltre ad avere la responsabilità ultima della progettazione, un architetto project manager deve anche dirigere i diversi team di lavoro e cercare di farli esprimere al meglio, ma deve anche verificare passo dopo passo l’andamento e l’evoluzione della progettazione. Alle doti, prettamente tecniche e di leadership, del’Architetto deve inoltre sommare anche spiccate skill comunicative e una forte propensione ai rapporti interpersonali.

Quali sono le competenze di un buon architetto & project manager?

Le skill che caratterizzano la professione di architetto project manager sono essenzialmente quelle comprese nel project management e afferiscono le aree di monitoraggio costi, risorse e qualità e la programmazione dei tempi di sviluppo del progetto, oltre quelle tipiche di qualunque altro architetto.

Importanza della programmazione dei tempi di esecuzione del progetto.

Avere un buon quadro relativo alle tempistiche del progetto, saperlo tenere sotto controllo e saper valutare, se necessario, correzioni è una delle caratteristiche più importanti di un bravo architetto con skill di project management. Saper gestire il tempo è estremamente importante in quanto la programmazione delle tempistiche è una qualità fondamentale per pre-determinare con una buona dose di certezza il tempo che dovrà essere impiegato nella realizzazione di un opera edile.

Gestire le diverse fasi di costruzione, programmando (possibilmente in anticipo ndr) e assegnando a ciascuno i compiti più adatti è il modo migliore per ridurrei tempi e alloccare le risorse umane e materiale di modo da farla rendere al 110%.

Come organizza il tempo un architetto project manager?

Per gestire il tempo un bravo project manager piò scegliere tra diversi metodi e differenti tecniche. Le più importanti sono sicuramente la Time Schedule, basata sul diagramma a barre di Gantt; la Critical Path Method (CPM); la Programme Evaluation and Review Technique (PERT); la Metra Potential Method (MPM) e la Graphical Evaluation and Review Technique (GERT).

Perché pianificare i costi può rappresentare la carta vincente in un progetto di costruzione edilizia?

Organizzare il tempo al secondo e avere un preciso piano di spesa sono due strumenti che un architetto manager devo sicuramente padroneggiare. Tempi e spese sono due attività che devono viaggiare parallele cosi da poter garantire esattamente il giusto risultato finale.

Coordinare e gestire i team di lavoro.

Una ferrea organizzazione temporale e un piano spese e costi dettagliato sono però insufficienti se non si riesce a gestire il materiale umano di cui si dispone. Dopo avere pianificato il lavoro in fasi di sviluppo precise e coerenti, aver predisposto un accurato piano di spese giungerà il momento di formare, indirizzare e controllare nel miglior modo possibile la forza lavoro. Un project manager di successo dovrà quindi prendere su di se il compito della formazione e dell’organizzazione dei team di lavoro, guidando gli professionisti e indicando le “linee guida” fondamentali di un progetto.

Sei un architetto e vuoi acquisire competenze e skill per ricoprire con successo il ruolo di project manager?

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi