lunedì, Maggio 27, 2024
0 Carrello
Attualità

L’assicurazione per la casa è un obbligo oppure no?

Assicurazione casa obbligatoria? Scopri gli aspetti assicurativi che regolano il mercato immobiliare italiano.

L’assicurazione per la casa è un obbligo oppure no?
209Visite

Obbligo assicurazione casa? Come comportarsi? La casa rappresenta il rifugio per eccellenza per gli italiani, un investimento che molti fanno quando possono. Tuttavia, sorprendentemente, meno del 35% di loro sceglie di proteggere questo bene prezioso con un’assicurazione che copra gli eventi calamitosi come incendi, terremoti e altri disastri naturali, nonostante il 78% delle proprietà si trovi in zone ad alto rischio.

  1. Condizioni per stipulare un’assicurazione casa.
  2. Assicurazione casa obbligatoria? Quando?
  3. Quanto costa assicurare una casa?
  4. Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Assicurazione casa obbligatoria? Scopri gli aspetti assicurativi che regolano il mercato immobiliare italiano.

Esistono varie tipologie di polizze casa, ognuna progettata per coprire una serie di rischi e danni potenziali. Queste polizze possono includere la copertura per danni alla struttura dell’abitazione e al suo contenuto, rotture degli impianti idrici ed elettrici, furto, rapina, incendio, esplosioni, eventi atmosferici come alluvioni e terremoti, e persino danni a terzi. Durante la stipula dell’assicurazione, è possibile selezionare le coperture più adatte alle specifiche esigenze della propria abitazione.

Considerando che la maggior parte degli immobili si trova in zone ad alto rischio e osservando il crescente numero di problemi, inclusi veri e propri disastri, causati dal dissesto idrogeologico negli ultimi anni, potrebbe essere saggio considerare l’opportunità di assicurare la propria casa. Questo diventa particolarmente importante se si nutrono dubbi sulla natura del luogo in cui l’abitazione è situata.

Condizioni per stipulare un’assicurazione casa.

Durante la stipula di un’assicurazione casa, è fondamentale prestare attenzione all’importo da assicurare. Le polizze possono variare significativamente in base al tipo di copertura scelta.

Nel caso delle polizze a “valore d’uso“, il risarcimento è calcolato in base al valore attuale della casa al momento del danno, tenendo conto del suo deprezzamento dovuto all’usura nel tempo. Al contrario, nelle polizze a “valore a nuovo”, l’indennizzo corrisponde al costo di acquisto di un nuovo immobile simile al momento del danno, senza alcuna riduzione dovuta al deprezzamento.

È importante valutare attentamente entrambe le opzioni e scegliere quella più adatta alle proprie esigenze e al valore dell’immobile da proteggere.

Assicurazione casa obbligatoria? Quando?

In Italia non esiste alcun obbligo legale di assicurare una casa. Esiste però un caso in cui è obbligatorio stipulare un’assicurazione casa, ed è quando si richiede un mutuo per l’acquisto dell’immobile. In tale circostanza, la banca che eroga il mutuo impone la sottoscrizione di una polizza contro incendi e scoppio, al fine di proteggere il proprio investimento.

In alcuni condomini inoltre, potrebbe essere previsto l’obbligo di stipulare un’assicurazione sulla casa, se la norma è stata inserita nel regolamento condominiale. Questo è fatto per garantire una maggiore sicurezza e tutela per tutti i condomini.

Quanto costa assicurare una casa?

Quando si richiede un mutuo e si deve stipulare una polizza casa contro incendio e scoppio, il costo medio si aggira tra il 3% e il 5% dell’importo del mutuo stesso, con casi eccezionali che possono arrivare fino al 10%. Questo costo dipende in larga misura dalle coperture assicurative richieste. È importante notare che la banca non può imporre una specifica polizza o compagnia assicurativa; la scelta è lasciata al discrezionale del contraente.

Secondo l’articolo 28 del decreto Salva Italia, le banche e gli intermediari finanziari sono tenuti a presentare al cliente almeno due preventivi da due diverse compagnie assicurative se condizionano l’erogazione del mutuo alla sottoscrizione di un contratto di assicurazione sulla vita. Questo garantisce al cliente la possibilità di valutare e confrontare diverse opzioni prima di prendere una decisione.

Sei un architetto? La tua professione richiede un aggiornamento continuo?

Unione Professionisti ti dà la possibilità di progettare e completare il tuo percorso di studi, proponendoti tutti i suoi corsi, sviluppati in modalità FAD asincrona, accreditati presso il CNAPPC.

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi