domenica, Dicembre 8, 2019
0 Carrello
Eventi

La top ten dell’Expo 2015 (prima parte)

I padiglioni più belli di Expo 2015: tra architettura e innovazione i primi cinque progetti realizzati per l’Expo 2015

604Visite

Oramai manca davvero poco alla tanto attesa inaugurazione dell’Expo2015. Un evento di caratura mondiale che porterà, sperano gli organizzatori, milioni di turisti a visitare l’area dell’Expo 2015

 

Un area espositiva arricchita da grandi progetti di architettura a dalle firme di due vere archistar mondiali come Daniel Libeskind e Norman Foster.

 

Imperdibile per i visitatori, tra gli atri, dell’Expo 2015 sarà certamente il Padiglione Italia, progettato da Nemesi&Partners.

Padiglione Expo 2015 del Principato di Monaco

Lo spazio espositivo del Principato di Monaco si estende su un lotto complessivo di 1.010 metri quadri e  nasce da un progetto dell’architetto italiano Enrico Pollini. Il padiglione del Principato di Monaco si propone come uno spazio capace di incoraggiare il pubblico ad entrare da molti diversi punti d’accesso, punti cardine del progetto saranno l’ecologia, il riciclo e il riuso. Il design interno, a cura dell’agenzia tedesca Facts and Fiction, farà fluire i visitatori in un tour libero scoprendo la gamma degli argomenti di sensibilizzazione proposti dalla Fondazione Alberto II di Monaco e dall’Istituto Oceanografico. A fine 2015 la struttura sarà smantellata e inviata a un progetto di aiuto della Croce Rossa in Burkina Faso.

Padiglione Expo 2015 della Russia

Il concept della struttura è stato sviluppato dallo studio Speech, guidato dagli architetti Sergei Choban, Alexei Ilin eMarina Kuznetskaya. Il Padiglione russo è ampio e dinamico e il suo design trae origine nella forma e nella tradizione dei padiglioni sovietici e russi delle precedenti Esposizioni Universali alle quali il Paese ha partecipato.

Padiglione Expo 2015 della Francia

L’edificio costituito principalmente di legno lamellare, su uno spazio di 3592 metri quadri, è ispirato a un luogo simbolo della cultura alimentare francese: il mercato coperto. Il padiglione, progettato per l’Expo 2015, si ispira ai tipici mercati che si trovano in molte città della Francia, ed è realizzato dallo studio parigino XTU Architectes

Padiglione Expo 2015 della Svizzera

Primo Paese ad aderire a Expo 2015, e tra i primi a completare la struttura architettonica all’interno del Sito Espositivo. Il Padiglione svizzero si presenta come una grande piattaforma aperta con quattro torri visibili da lontano, riempite di prodotti alimentari.

Padiglione Expo 2015 della Cina

Il tema scelto dalla Cina incarna alcuni degli atteggiamenti tipici del popolo cinese. Lo scopo è ricordare la convinzione della filosofia cinese che “l’uomo è parte integrante della natura”, illustrare le tradizioni culturali e i progressi nei campi dell’agricoltura, presentare i grandi passi compiuti nell’uso razionale delle risorse per assicurare cibo a sufficienza, buono e salutare. 

X

Per leggere l'articolo, accedi o registrati

Non hai un account? Registrati!
X

Per leggere l'articolo, lascia la tua email

Oppure accedi